Questa terza settimana di dicembre finirà come è iniziata e trascorsa nei giorni precedenti, ovvero con un nuovo modesto peggioramento del tempo ad interrompere una serie di 2-3 giornate con tempo più stabile e soleggiato. Infatti, dopo una giornata odierna ancora caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso, eccetto banchi di nebbia nelle zone di pianura, tra domani pomeriggio e domenica pomeriggio una nuova modesta perturbazione atlantica proverà a condizionare negativamente il tempo sul pinerolese ma ci riuscirà solo in parte; essa si limiterà a portare una nuvolosità a tratti compatta con al più qualche debole precipitazione sparsa, soprattutto nella mattinata di domenica. Tutto ovviamente in un contesto termico abbastanza mite per il periodo, più tardo autunnale che invernale.

La debole area anticiclonica ora presente sul Mediterraneo verrà “limata” sul suo bordo settentrionale (ovvero il sud della Francia ed il nord Italia) da una blanda saccatura depressionaria atlantica, che ospita appunto al suo interno la citata perturbazione. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

Si notano le correnti instabili/perturbate atlantiche che fluiscono tra nord Spagna, nord Francia, Europa centrale fino al mar Baltico, riuscendo temporaneamente a lambire il nord Italia. Più a sud è presente la fascia di alte pressioni, con un massimo alle basse latitudini atlantiche ed un altro sul Mediterraneo orientale. Freddo al momento confinato sulla vicina Russia.

La giornata di domani partirà con cielo sereno o poco nuvoloso sui rilievi, mentre in pianura saranno presenti banchi di nebbia anche estesi e fitti ed accompagnati da nubi medio-basse, sintomo del richiamo di deboli correnti umide dai quadranti meridionali in bassa quota a precedere l’arrivo della perturbazione. Nel corso del pomeriggio aumento generale della nuvolosità, fino ad avere cielo nuvoloso o coperto in serata. Deboli precipitazioni sparse possibili dalla sera, con qualche fiocco di neve oltre i 1000 metri. Temperature minime appena superiori agli 0 °C in pianura, massime intorno o poco oltre i 5 °C.

La giornata di domenica trascorrerà con cielo nuvoloso o coperto fino al primo pomeriggio, con precipitazioni deboli ed isolate possibili in mattinata. Tendenza a miglioramento nel pomeriggio fino ad avere ampie schiarite in serata, con la solita eccezione di banchi di nebbia anche fitti in pianura. Temperature minime circa stazionarie, con valori poco superiori agli 0 °C in pianura; massime stazionarie o in lieve aumento, poco oltre i 5 °C in pianura.

Un weekend quindi solo in parte rovinato dal modesto passaggio perturbato, con precipitazioni nel complesso scarse, se non del tutto assenti, e comunque con accumuli non superiori a qualche mm nel pinerolese come si osserva nella cartina seguente: