Il ritorno del flusso instabile/perturbato atlantico su gran parte dell’Europa centro-settentrionale, con forti correnti da ovest verso est negli ultimi giorni che hanno trasportato alcune perturbazioni, ma con scarso (se non nullo) interessamento del nord Italia, avrà il suo termine col passaggio di una nuova perturbazione tra oggi e domani con traiettoria piu’ da W-NW. Essa attiverà una moderata o forte ventilazione da W-NW sulle nostre zone dalla tarda serata odierna fino a gran parte della giornata di domani, con raffiche di Foehn che da stanotte si estenderanno in modo diffuso anche sulla pianura pinerolese. Inoltre, dopo il transito della perturbazione affluirà aria piu’ fredda di origine nord-atlantica, che causerà un primo modesto calo termico soprattutto in quota e sarà probabilmente l’antipasto di un ritorno ad un clima simil-invernale nei giorni successivi.

La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domenica:

Si nota un minimo depressionario sul nord Italia che accompagna il passaggio della perturbazione, seguita da correnti piu’ fredde da NW che verranno aiutate nel loro ingresso sul Mediterraneo dall’espansione dell’anticiclone delle Azzorre verso il nord Atlantico. Questa espansione verso nord dell’alta pressione si accentuerà ulteriormente nei giorni successivi, bloccando il flusso atlantico verso l’Europa e contemporaneamente dando libertà alle correnti artiche di invadere l’Europa.

La giornata odierna trascorrerà interamente con cielo sereno o poco nuvoloso, ad eccezione delle zone al confine con la Francia dove le nubi saranno prevalenti e sarà possibile qualche debole precipitazione. Venti di Foehn in graduale intensificazione a partire dalle medio-alte valli già dalla tarda mattinata, con raffiche che diverranno moderate/intense nel pomeriggio ed estese anche alla bassa valle; raffiche in ulteriore intensificazione in serata, con punte superiori ai 50 km/h in alta valle e primo interessamento delle zone di pianura. Temperature massime su valori miti e gradevoli, intorno o poco superiori ai 15 °C in pianura; in serata brusche oscillazioni termiche in pianura per effetto delle prime raffiche di Foehn, con valori poco superiori ai 5 °C dove non soffierà il vento ed intorno o poco oltre i 10 °C dove il Foehn si farà sentire.

La giornata di domani seguiterà ad essere ben soleggiata, ad eccezione ancora delle zone al confine con la Francia, ma con i venti di Foehn che si estenderanno in modo diffuso a tutto il pinerolese per gran parte della sua durata. Previste raffiche fino a circa 100 km/h in alta valle, soprattutto nelle prime ore del mattino, e fino a circa 50-60 km/h in pianura tra la tarda mattinata ed il pomeriggio. Progressivo indebolimento delle raffiche in serata, col loro contemporaneo ritiro nelle valli, ma a tratti riusciranno ancora ad interessare parte della pianura pinerolese. Temperature minime intorno o poco superiori ai 5 °C in pianura in caso di calma di vento, altrimenti si resterà intorno ai 10 °C; massime in calo nonostante i venti di Foehn (che diventeranno piu’ freddi col passare delle ore), con valori solo poco superiori ai 10 °C.

La cartina seguente evidenzia le moderate/forti raffiche di Foehn che soffieranno su tutto il pinerolese (ed in genere su buona parte del Piemonte) già nella mattinata di domani, con punte oltre i 50 km/h in media-alta valle ed intorno a tale valore in pianura: