Dicono che ci si debba saper accontentare nella vita senza pretendere di avere tutto, quindi in una stagione primaverile che si sta rivelando decisamente dinamica ed incostante, probabilmente dovremo accontentarci di un periodo soleggiato accompagnato però dal ritorno del Fohen!

Dopo le ultime 48 ore dominate da flussi atlantici occidentali capaci di indirizzare nuvolosità e instabilità, senza fenomeni di rilievo, su tutto il Piemonte, le correnti nella serata odierna ruoteranno da nord ovest causando una intensificazione della ventilazione a tutte le quote ma garantendo anche un importante e rapido miglioramento.

Come già accennato in precedenza si attiveranno nuovamente venti di Foehn nelle vallate alpine occidentali che entro la mezzanotte interesseranno anche gli sbocchi vallivi e la fascia pedemontana. La ventilazione risulterà molto forte sui rilievi e localmente forti nelle vallate. In pianura lo sfondamento massimo del Foehn avverrà entro la mattina di domani, raggiungendo il suo apice nel pomeriggio con raffiche che potrebbero arrivare fino a 60 km/h sul pinerolese. In pianura la situazione migliorerà entro la serata, con una rapida attenuazione e successiva cessazione della ventilazione. Sui rilievi l’intensità diminuirà ma i venti resteranno sostenuti almeno fino a mercoledì.

Il rovescio, positivo, della medaglia sarà il ritorno del bel tempo fino a giovedì, salvo passaggi di velature alte ed innocue, accompagnato da un sensibile rialzo termico che riporterà le temperature massime oltre i 20 gradi durante il giorno mentre saranno più frizzanti i valori notturni che scenderanno anche al di sotto dei 10 °C in assenza di ventilazione. Più freddo sui rilievi dove lo zero termico scenderà fino a 2000m tra oggi e domani, per poi risalire a metà settimana verso i 2500m.

Buona settimana a tutti!