Dopo il sole e le temperature in aumento di questa mattina, le ore pomeridiane hanno iniziato a subire i primi effetti di un rapido peggioramento atteso dalla tarda serata odierna che riporterà precipitazioni diffuse almeno fino al pomeriggio di domani. La nostra regione sarà infatti interessata da una perturbazione atlantica che convoglierà flussi umidi meridionali su tutto il nord Italia a partire dalla nottata in arrivo.

Data la disposizione delle correnti prettamente da sud ovest, i picchi di precipitazione sono previsti sullo spartiacque appenninico e sull’alto Piemonte, con il resto delle aree di pianura che resteranno in parziale ombra pluviometrica e riceveranno quindi scarsi apporti piovosi.

Le piogge (e le nevicate oltre i 2000m) cesseranno già entro le prime ore del pomeriggio grazie all’allontanamento verso est della saccatura atlantica. A questo punto interverrà la rotazione delle correnti a seguito del fronte perturbato, che di disporranno rapidamente da nord ovest causando un aumento della ventilazione a tutte le quote con il ritorno del Foehn nelle vallate ed in pianura nella successiva mattinata di martedì, garantendo un miglioramento del tempo generalizzato. Ventilazione che tenderà a diminuire e cessare nelle ore pomeridiane.

Il flusso di correnti da nord ovest e l’aumento dei valori di pressione atmosferica manterranno condizioni di cielo soleggiato, o poco nuvoloso per passaggio di velature alte, per le successive giornate infrasettimanali, consentendo finalmente un netto aumento termico con i valori massimi di temperatura che si consolideranno oltre i 21/22 °C. Anche le minime notturne saliranno di alcuni gradi, allontanandosi dalla soglia dei 10 °C.

Buona settimana a tutti!