L’ondata di caldo moderato che ci sta interessando da domenica, prima di tipo torrido (=secco) e poi via via più afoso (=umido), ha ormai le ore contate, poichè già nel pomeriggio di domani i primi fenomeni di instabilità preannunceranno la fine del caldo e l’arrivo di aria più fresca atlantica, soprattutto nella giornata di domenica quando i rovesci ed i temporali risulteranno più diffusi e con maggior potenziale rinfrescante. L’anticiclone africano, dopo essersi esteso parzialmente sul nord Italia in questi giorni, sarà costretto a ritirarsi leggermente verso sud dal passaggio di una saccatura depressionaria atlantica sull’Europa centro-occidentale, che nella giornata di domenica (e poi fino a martedì/mercoledì) farà affluire aria più fresca dai quadranti sud-occidentali sul nord Italia. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domenica:

Si nota l’ampia saccatura depressionaria centrata tra Francia e Gran Bretagna, alimentata posteriormente da aria fresca di origine nord-atlantica e richiamante aria umida ed instabile da W-SW verso il nord Italia. L’anticiclone africano resta allungato dal’Algeria verso il centro-sud Italia (dove il caldo si fa intenso) ed in parte i Balcani, mentre quello delle Azzorre resta confinato in pieno oceano Atlantico.

La giornata di domani sarà caratterizzata da un cielo poco o parzialmente nuvoloso fino all’ora di pranzo, con sole non costante ma clima ancora caldo ed afoso in pianura. Nel primo pomeriggio rapido peggioramento a partire dai rilievi, con rovesci o temporali sparsi in estensione alle zone di pianura; l’instabilità persisterà fino ad inizio serata con altri fenomeni temporaleschi sparsi, poi il cielo rasserenerà quasi del tutto ovunque. Ventilazione generalmente debole in mattinata, in rapida intensificazione nel pomeriggio, con raffiche moderate/intense in alta valle, ed in nuovo indebolimento in serata. Temperature minime in pianura intorno ai 20 °C; massime poco inferiori ai 30 °C ma con effimeri cali termici nelle zone interessate dai temporali.

La giornata di domenica trascorrerà con alternanza di sole e nuvole fino al primo pomeriggio, con qualche locale e debole rovescio o temporale non escluso in pianura in mattinata; netto aumento dell’instabilità nel corso del pomeriggio, con fenomeni temporaleschi diffusi anche di forte intensità (non esclusi colpi di vento e grandinate). Miglioramento parziale in serata, ma ancora possibili temporali sparsi. Ventilazione per lo piu’ debole in mattinata ed in serata, moderata o a tratti forte nel pomeriggio in alta valle e nelle zone interessate dai temporali piu’ intensi. Temperature minime stazionarie o in lieve calo, con valori intorno o poco inferiori ai 20 °C in pianura; massime in lieve calo, con la soglia dei 30 °C che non dovrebbe piu’ essere toccata e cali termici anche sensibili dove i temporali colpiranno maggiormente.

Entro la mezzanotte su lunedì sono previsti cadere almeno alcuni mm di pioggia sul pinerolese, soprattutto nella giornata di domenica, ma con accumuli molto variabili e in stretta dipendenza dalla localizzazione dei fenomeni temporaleschi: