E niente… Neanche questo secondo weekend di agosto riuscirà nell'”impresa” di assicurare stabilità e caldo per tutta la sua durata sul pinerolese (ed in genere su tutto il nord Italia), poichè l’anticiclone non sarà ancora abbastanza forte da evitare l’ennesima incursione di aria piu’ fresca ed instabile atlantica (potrebbe riuscire nel suo intento nella prossima settimana). Non si tratterà di un peggioramento intenso come quello dello scorso weekend, tuttavia ci sarà da mettere in conto un aumento dell’instabilità nel pomeriggio-sera di domani, con alcuni rovesci o temporali possibili a carattere sparso in movimento da SW verso NE ed una linea temporalesca piu’ organizzata nel corso della serata; essa però colpirà maggiormente i rilievi al confine on la Francia, prima di indebolirsi notevolmente valicate le Alpi occidentali e risultare quasi inoffensiva una volta giunta verso la pianura. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

Si nota il flusso instabile/perturbato atlantico che scorre su gran parte dell’Europa centro-settentrionale, interessando parzialmente anche il nord Italia, pilotato da un vasto vortice depressionario centrato sulla Gran Bretagna. L’anticiclone delle Azzorre resta defilato in pieno oceano Atlantico (non è una novità), mentre quello africano si estende dal nord Africa verso gran parte del Mediterraneo, mantenendo condizioni di caldo intenso sul centro-sud Italia.

La giornata di domani trascorrerà con cielo inizialmente sereno o poco nuvoloso in media-alta valle ed un po’ di nubi basse in pianura, ma con quest’ultime in progressivo aumento ed estensione a tutte le zone. Nel corso del pomeriggio si aggiungerà anche la nuvolosità cumuliforme, con la formazione di rovesci o temporali sparsi in rapido movimento da SW verso NE; fenomeni piu’ probabili dalla zona di Torino verso N-NE, probabilmente deboli o assenti su diverse aree del pinerolese. Dopo un possibile parziale e temporaneo miglioramento nel tardo pomeriggio, nel corso della serata è prevista transitare una linea temporalesca dalla Francia, che però porterà precipitazioni quasi esclusivamente sulle alte valli (non escluso però un coinvolgimento delle altre zone). Miglioramento definitivo nel corso della nottata. Ventilazione in netto aumento in serata in media-alta valle, con raffiche a tratti intense ed in possibile parziale estensione fino in bassa valle. Temperature minime intorno o poco superiori ai 15 °C in pianura; massime intorno o poco superiori ai 25 °C.

La giornata di domenica sarà caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso dal mattino alla sera, con la classica nuvolosità cumuliforme pomeridiana ridotta ai minimi termini. Ventilazione apprezzabile in pianura, ancora a tratti sostenuta in media-alta valle, per l’intera giornata. Temperature minime in leggero calo, con valori intorno o poco inferiori ai 15 °C in pianura; massime in lieve aumento e vicine ai 30 °C, con la soglia che potrà essere raggiunta su Torino e prima cintura.

Pertanto, nonostante l’instabilità di domani pomeriggio-sera, non sono previste cadere molte precipitazioni sul pinerolese tra domani e domenica, con qualche mm di pioggia possibile sulle zone interessate dai temporali e poco o nulla altrove.