Dopo aver “martellato” il centro-sud Italia a colpi di ondate di caldo molto intense o estreme, col recente raggiungimento del nuovo record storico di temperatura nei pressi di Siracusa (circa 49 °C!!), l’anticiclone africano deciderà di far sentire il suo “alito bollente” anche sul nord Italia proprio in concomitanza col weekend di Ferragosto. Già in queste ore il caldo si sta intensificando sulle nostre zone, dopo il temporaneo e modesto refrigerio di ieri sera/notte, ma sarà nelle giornate di domani e domenica (così come, in forma leggermente attenuta, lunedì) che si raggiungeranno valori termici piuttosto elevati sia di giorno che di notte: le massime in pianura potranno localmente superare i 35 °C, mentre le minime faranno molta fatica a scendere sotto i 20 °C nonostante le ridotte ore di luce rispetto ad un mese fa. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

Si nota l’anticiclone africano ben saldo su tutto il Mediterraneo e su gran parte dell’Europa centro-meridionale, con la sua “roccaforte” posizionata tra Algeria, Marocco e Spagna. L’anticiclone delle Azzorre come al solito resta defilato in pieno oceano Atlantico, addirittura allungandosi verso la Groenlandia e l’Islanda, mentre le correnti instabili/perturbate atlantiche scorrono a latitudini decisamente settentrionali, con un’ondulazione vistosa al largo dell’Irlanda.

Le giornate di domani e domenica trascorreranno entrambe con cielo generalmente sereno o poco nuvoloso sia sui monti che in pianura, con la solita eccezione della nuvolosità cumuliforme pomeridiana sui rilievi che però non evolverà in fenomeni temporaleschi, grazie alla solida presenza dell’alta pressione in quota. Ventilazione per lo più debole o assente, ma non mancherà qualche locale modesto rinforzo che potrebbe dare un lievissimo sollievo alla calura. Caldo in ulteriore aumento e tendente a diventare intenso e poco sopportabile in pianura, con temperature minime intorno ai 20 °C e massime intorno o poco superiori ai 35 °C, con punte fino a 36-37 °C.

Ci apprestiamo pertanto a fare i conti con l’ondata di caldo più intensa di tutta la stagione estiva 2021, seppur fortunatamente di breve durata e con già i primi segnali del suo termine nel corso di lunedì. Le punte termiche più elevate dovrebbero registrarsi nella giornata di domenica (o comunque alla pari con domani), con i modelli a scala locale che sono concordi nel prevedere valori diffusamente tra i 35 e i 37 °C sulla pianura pinerolese: