Si sta compiendo proprio in queste ore un passo decisivo verso la fine dell’estate piena, quella caratterizzata da valori termici elevati in pianura sia di giorno (> 30 °C) che di notte (difficilmente sotto i 20 °C). L’anticiclone africano è costretto a tornare nei suoi luoghi di origine per l’arrivo di aria nettamente piu’ fresca dal nord Europa su gran parte d’Italia, richiamata da un vortice depressionario centrato tra Germania, Polonia e Balcani che per tutto il weekend (ed anche l’inizio della prossima settimana) condizionerà il tempo soprattutto tra il nord-est e le regioni adriatiche.

Le nostre zone, essendo piu’ ai margini del raggio d’azione del vortice, non avranno conseguenze dal punto di vista delle precipitazioni ma sentiranno chiaramente gli effetti sulle temperature, che si porteranno su valori a tratti inferiori alla media del periodo (esclusivamente nelle ore notturne). Infatti le correnti in quota (da N-NW) non saranno favorevoli alle precipitazioni e mancherà ormai il contributo spesso determinante offerto dallo strato di aria molto calda ed umida nei bassi strati; l’unico disturbo al dominio del sole verrà dato da della nuvolosità medio-bassa che interesserà le zone di pianura e di media-bassa valle sia nella prossima notte che probabilmente domani sera, oltre alla solita nuvolosità cumuliforme pomeridiana sui rilievi che però risulterà piuttosto modesta. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domenica:

Si nota il vortice depressionario, colmo di aria molto fresca per il periodo, centrato appena a NE dell’Italia che avvolgerà con le sue spire gran parte della penisola. Un’estesa area di alta pressione è presente tra l’alto Atlantico, il Mare del Nord e la Scandinavia, collegata all’anticiclone africano in un corridoio passante per la penisola iberica (configurazione barica detta “a omega”). Altri piccoli vortici sono presenti in pieno oceano Atlantico, mentre l’anticiclone delle Azzorre risulta non pervenuto.

Pertanto c’è poco da dire sul tempo previsto nel weekend sul pinerolese, con cielo sereno o poco nuvoloso dappertutto per gran parte delle giornate di oggi e domani ad eccezione di nubi medio-basse in pianura ed in media-bassa valle nella prossima notte e nella serata di domani. Non mancherà, come già detto, anche della nuvolosità cumuliforme pomeridiana sui rilievi sia oggi che domani, che però risulterà modesta e sicuramente non accompagnata a precipitazioni. Le temperature massime odierne in pianura, nonostante il forte soleggiamento, resteranno quasi ovunque inferiori ai 25 °C, mentre un lieve aumento è possibile nella giornata di domani quando tale soglia potrà essere diffusamente raggiunta; le temperature minime di domattina saranno “frizzanti” (ma non in modo esagerato), con valori in pianura diffusamente inferiori ai 15 °C e punte intorno ai 10 °C nelle zone lungo il Po (come mostrato nella cartina seguente allegata).