Siamo alle porte dell’autunno meteorologico, che ricordiamo iniziare il 1° settembre, nella speranza che porti la giusta dose di precipitazioni a mettere fine a questo lungo periodo siccitoso. Speranza vana in questa prima parte di settimana, poichè tra oggi e domani le correnti fresche che ancora interesseranno le nostre zone risulteranno secche e tra mercoledì e giovedì vi sarà la rimonta dell’anticiclone subtropicale, che inoltre riporterà le temperature su valori più estivi (ma senza eccessi). La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di mercoledì:

Si nota il vortice depressionario responsabile del fresco giunto nel weekend in allontanamento verso l’Europa orientale, “agganciato” da una saccatura depressionaria artica tra Scandinavia e Russia. Su Italia e Francia è presente una striscia con pressioni in quota più alte che collega l’anticiclone africano a sud ed un’area anticiclonica indipendente centrata sulla Gran Bretagna. Sulla penisola iberica si trova una blanda area di bassa pressione, che potrebbe poi disturbare il tempo sulle nostre zone nella giornata di venerdì.

La giornata odierna, così come quella di domani, trascorreranno con cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso, ma con nuvolosità cumuliforme pomeridiana nel pomeriggio-sera con la possibilità (abbastanza remota) di assistere a qualche isolato rovescio. Un po’ di nubi medio-basse sono possibili in pianura ed in media-bassa valle tra la tarda nottata e l’inizio mattinata di domani, in rapido dissolvimento entro l’ora di pranzo. Ventilazione fresca, a tratti apprezzabile, dai quadranti orientali alle medie-basse quote e da W-NW in alta quota. Temperature minime di domattina stazionarie od in lieve aumento, con valori in pianura intorno ai 15 °C ma con punte vicine ai 10 °C nelle zone di aperta campagna lungo il Po; massime di oggi e domani intorno o poco superiori ai 25 °C.

La giornata di mercoledì, la migliore del periodo, sarà caratterizzata da cielo sereno o poco nuvoloso per gran parte della giornata, ad eccezione della classica nuvolosità cumuliforme pomeridiana sui rilievi che però verrà ridotta ai minimi termini dal rinforzo dell’anticiclone. Ventilazione generalmente debole. Temperature minime circa stazionarie, con valori intorno o poco superiori ai 15 °C in pianura; massime in lieve aumento e nuovamente vicine ai 30 °C, con la possibilità di raggiungere tale soglia su Torino e prima cintura.

La giornata di giovedì dovrebbe vedere una nuvolosità via via più compatta col passare delle ore per l’avvicinarsi di una perturbazione da W-SW, fino ad avere cielo nuvoloso o coperto entro sera con le prime deboli precipitazioni sui rilievi. Preludio ad un modesto peggioramento che potrebbe avvenire nella giornata di venerdì. Temperature minime in lieve aumento, con valori poco inferiori ai 20 °C in pianura; massime in calo e non superiori ai 25 °C.

Fino a giovedì sera pertanto non sono attese precipitazioni sul pinerolese, se non per qualche occasionale e debole rovescio sui rilievi nel pomeriggio-sera di oggi e domani e forse giovedì come mostrato nella cartina seguente: