Dopo il ritorno della neve nel giorno dell’Immacolata, l’alta pressione è tornata a prendersi la scena sul nord Italia e sull’Europa centrale. Già da giovedì le condizioni meteorologiche si sono stabilizzate sul Piemonte occidentale, grazie anche a correnti in quota nord occidentali, con locali sbuffi di Foehn, che hanno portato ad un rapido miglioramento ed a temperature in aumento in seguito alle nevicate fino in pianura.

Una vasta ed intensa rimonta anticiclonica andrà a posizionare i suoi massimi pressori proprio sul centro del vecchio continente, imponendo tempo stabile e soleggiato su tutta l’area mediterranea. Le temperature in aumento in quota e l’assenza di correnti secche porterà ad un accumulo di umidità alle basse quote, con la netta accentuazione dell’inversione termica ed il ritorno di nebbie, localmente persistenti, a partire da metà settimana.

Mentre sui rilievi le temperature saranno quindi miti per la stagione, con lo zero termico in rialzo oltre i 3000m, in aperta pianura il freddo ristagnerà nei bassi strati. Così, dopo un inizio settimana generalmente soleggiato, torneranno a presentarsi dalla nottata di mercoledì nebbie e foschie soprattutto nelle ore più fredde del giorno.

Attualmente non si prevedono grossi cambiamenti per almeno una decina di giorni, che passeranno quindi con condizioni meteorologiche immutate.

Buona settimana a tutti!