Dopo essere passati in una fase di tempo più consona al periodo, con freddo invernale moderato ma purtroppo secco del tutto o quasi (ancora una volta) sulle nostre zone, eccoci di nuovo a fare i conti col ritorno dell’anticiclone carico di aria mite in quota ed oppositore di qualsiasi velleità di riportare le tanto attese precipitazioni. A differenza dei primi giorni del mese, questa rimonta anticiclonica non durerà molto, poichè già da domenica tenderà ad indebolirsi, e sarà accompagnata da valori termici non così esageratamente elevati, sebbene simil-primaverili; come di solito accade durante la stagione fredda, uno strato d’aria più fredda resterà incollata al suolo, mantenendo le temperature in pianura su valori bassi la notte e al primo mattino e solo un po’ più miti nelle ore centrali della giornata. L’alta pressione avrà la sua massima forza tra oggi e domani, con i suoi massimi di pressione situati proprio a livello del nord Italia, per poi come già detto indebolirsi e spostarsi verso sud nel corso di domenica. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

Si nota la fascia di anticicloni con 2 massimi di pressione distinti: uno in aperto oceano Atlantico e l’altro esattamente sopra l’Italia. Tra Scandinavia, vicina Russia ed Europa orientale è presente una forte ed estesa area depressionaria colma di aria gelida artica, mentre un debole flusso perturbato atlantico è costretto a serpeggiare sul bordo settentrionale della fascia anticiclonica.

Le giornate di oggi, domani e domenica sul pinerolese trascorreranno praticamente in fotocopia, con cielo sereno o poco nuvoloso sia sui monti che in pianura dal mattino alla sera e senza la presenza delle nebbie notturne e mattutine, che al massimo potranno presentarsi come locali e fugaci foschie. La ventilazione risulterà debole o assente per tutto il weekend, con accumulo di inquinanti nei centri abitati più grossi. Le temperature si porteranno su valori simil-primaverili oggi e domani in media-bassa valle, con punte massime a sfiorare i 15 °C soprattutto nella giornata di domani e temperature minime di domattina che potranno restare sopra i 5 °C; valori più invernali in pianura, con minime leggermente sotto lo zero e massime poco inferiori ai 10 °C. Calo termico, ad eccezione delle zone di pianura, nella giornata di domenica, con minime intorno agli 0 °C e massime poco inferiori ai 10 °C in media-bassa valle e zero termico intorno ai 2500 metri (rispetto ai 3000 ed oltre di oggi e domani).

La cartina seguente evidenzia la mitezza prevista nel primo pomeriggio di domani in bassa valle e sulle zone pedemontane del pinerolese, con valori veramente gradevoli per la metà di gennaio: