La stagione “invernale” in corso continua a non smentirsi e dopo la giornata primaverile di oggi ci proporrà un altro weekend che non presenterà praticamente la minima parvenza d’inverno.

L’area di alta pressione che nel suo movimento odierno ha causato il ritorno di venti di Foehn, domani si ritirerà verso il Mediterraneo centro-meridionale, sotto la spinta di un impulso di origine atlantica che nella successiva giornata di sabato passerà sul nord Italia.

Gli effetti saranno blandi su tutta la Regione, con correnti meridionali che porteranno un primo aumento della copertura nuvolosa dal pomeriggio di domani fino ad avere una diffusa nuvolosità durante le ore mattutine di sabato. Non ci saranno precipitazioni di rilievi e le poche pioviggini previste interesseranno quasi esclusivamente le aree orientali del Piemonte e le zone appenniniche. Dal pomeriggio le condizioni meteorologiche tenderanno rapidamente a migliorare a partire da ovest.

La giornata di domenica sarà poi all’insegna del tempo stabile e soleggiato, salvo il passaggio di velature alte ed il ritorno di nebbie durante la notte in pianura. Da segnalare una nuova intensificazione della ventilazione occidentale sui rilievi che potrebbe sfociare in venti di Foehn fino in pianura tra la serata e la successiva giornata di lunedì. Ci ritorneremo nei prossimi aggiornamenti.

Le temperature caleranno sensibilmente a tutte le quote ma sarà ovviamente nelle zone interessate oggi dal vento caldo, e che hanno superato agevolmente i 20 °C, dove il calo sarà maggiore. Si scenderà di almeno 10 gradi nei valori massimi già dalla giornata di domani e per tutto il fine settimana si attesteranno intorno ai 14/15 °C. Più fresco al mattino con valori prossimi agli zero gradi. Calo meno marcato sui rilievi con lo zero termico che prima scenderà verso i 2000m per poi risalire nuovamente.

Buona settimana a tutti!