Nonostante non sentissimo una grande mancanza di questo tipo di evento e che la natura si aspetti tutt’altro in questo periodo (precipitazioni serie), il tempo di questo weekend sul pinerolese sarà caratterizzato in larga misura da un nuovo intenso episodio di Foehn (con un primo assaggio già nella giornata di ieri). Tale episodio sarà generato da un flusso sostenuto di correnti miti in quota da W-NW nella giornata odierna e da correnti nettamente più fredde da N-NW nella giornata di domani, che poi riporteranno un po’ di freddo quasi invernale nella giornata di domenica. E’ inutile sottolineare la completa assenza di precipitazioni previste, ad eccezione di qualche debole nevicata oltre i 2000 metri sulle zone al confine con la Francia nella giornata odierna ed ancora qualche fiocco domattina dai 1500 metri in su. La cartina seguente mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

Si nota un esteso e profondo vortice depressionario centrato sulla Scandinavia, che richiama correnti fredde nord-atlantiche verso la Francia ed il centro-nord Italia con la formazione di un minimo depressionario in Valpadana. Un promontorio anticiclonico africano si estende verso la penisola iberica, mentre un secondo vortice depressionario è presente in pieno oceano Atlantico e potrebbe (il condizionale è d’obbligo!) riportare un po’ di pioggia sulle nostre zone tra mercoledì e giovedì prossimo.

Sia oggi che domani e domenica il cielo risulterà sereno o poco nuvoloso sul pinerolese, ad eccezione di nubi più o meno compatte tra oggi domani sulle zone al confine con la Francia e associate, come già detto in precedenza, a qualche debole nevicata oltre i 2000 metri oggi ed oltre i 1500 metri domani.

Capitolo vento: nel corso del pomeriggio odierno le raffiche di Foehn, già moderate/intense in media-alta valle dalla mattina, si estenderanno alle zone di pianura con punte massime di velocità intorno o poco superiori ai 50 km/h, mentre in media-alta valle esse potranno superare a tratti i 100 km/h. Le raffiche persisteranno per tutta la serata e per l’intera nottata, in probabile ulteriore lieve rinforzo poco prima dell’alba di domani. Nella mattinata di domani i venti di Foehn dovrebbero raggiungere il picco di intensità, con diverse punte massime oltre i 100 km/h in media-alta valle ed oltre i 50 km/h altrove; nel pomeriggio ed in serata le raffiche tenderanno a scemare in valle ma non in pianura, dove ancora a tratti risulteranno moderate/intense. La ventilazione è prevista in generale indebolimento nella notte su domenica, per poi diventare per lo più debole e non più sotto forma di Foehn per l’intera giornata di domenica.

Capitolo temperature: le temperature massime odierne si porteranno su valori tardo-primaverili per effetto di venti di Foehn piuttosto miti, con i 25 °C a portata di mano su varie zone di pianura del pinerolese; inoltre i valori resteranno elevati per il periodo per tutta la serata, anche oltre i 15 °C dove il vento soffierà più deciso. Nella giornata di domani le minime in pianura oscilleranno tra i circa 15 °C dove insisterà il vento e i circa 10 °C nelle zone da esso meno interessate; le massime saranno in di netta diminuzione per venti di Foehn più freschi, con valori in pianura solo localmente oltre i 15 °C e nuovamente sottozero a 2000 metri. Nella giornata di domenica le temperature minime torneranno su valori piuttosto frizzanti, intorno o poco inferiori ai 5 °C in pianura con punte vicine agli 0 °C; le massime si porteranno circa sui valori di domani, ovunque sotto i 20 °C in pianura nonostante il forte soleggiamento.

La cartina sottostante evidenzia il possibile picco di intensità del Foehn nella tarda mattinata di domani, con le raffiche di vento che interesseranno in modo diffuso tutta la pianura piemontese: