La sferzata di Foehn di ieri e venerdì ha causato un marcato calo termico, sintomo dell’aria fredda affluita sotto le mentite spoglie del nostro classico vento di caduta dalle Alpi. Stamattina infatti le temeperature hanno diffusamente sfiorato gli zero gradi sulla pianura pinerolese, con valori ben più bassi nelle classiche ghiacciaie piemontesi (ad esempio Santena con -2 °C di minima!).

Da domani le temperature torneranno a salire verso i 20 °C nei valori massimi, complice una temporanea rimonta anticiclonica che garantirà tempo soleggiato almeno fino al pomeriggio di martedì. Successivamente si attiveranno correnti umide da sud-ovest legate all’avvicinamento all’arco alpino di una perturbazione atlantica attualmente posizionata al largo della Penisola Iberica.

I risultati sul Piemonte e più in particolare sul pinerolese saranno limitati ad un semplice e temporaneo aumento della nuvolosità, legato per lo più al transito di velature stratificate e locali addensamenti più compatti sui rilievi. Non sono previste precipitazioni.

Dal pomeriggio di mercoledì il cielo tornerà gradualmente ad essere sereno, così come per la successiva giornata di giovedì che vedrà splendere il sole e con temperature in ulteriore rialzo fino a 22/23 °C. Le temperature minime resteranno più frizzanti e ben al di sotto dei 10 gradi per le prossime 48 ore, prima di subire anch’esse un deciso rialzo.

Buona settimana a tutti!