L’esordio dell’autunno meteorologico 2022 sta mostrando i primi seri cedimenti del clima estivo, almeno sul nord Italia dove l’anticiclone non riesce più ad assicurare più giornate consecutive con tempo soleggiato e temperature over 30 °C in pianura. Le correnti instabili/perturbate atlantiche riescono abbastanza agevolmente ad interessare almeno in parte il centro-nord della penisola, pur senza proporre ad ora peggioramenti importanti di stampo autunnale o cali termici sensibili ma limitandosi a rendere il tempo instabile e fresco/poco caldo. Nella giornata di domani correnti umide ed instabili dai quadranti sud-occidentali, sospinte da un esteso vortice depressionario centrato appena ad ovest della Gran Bretagna, favoriranno una nuvolosità spesso compatta e rovesci o temporali sparsi soprattutto nel pomeriggio-sera. La cartina sottostante mostra la situazione barica a livello europeo prevista per la giornata di domani:

Si nota il vortice depressionario con perno ad ovest dell’Irlanda, la cui influenza si estende su buona parte dell’Europa centro-occidentale tramite correnti umide da W-SW. Un secondo vortice di bassa pressione è presente tra la Scandinavia e la Russia. L’anticiclone delle Azzorre rimane defilato in pieno oceano Atlantico, mentre quello africano si limita ad interessare l’estremo sud Italia.

L’influenza del vortice atlantico tenderà a scemare nella giornata di domenica, in concomitanza ad una parziale espansione verso nord dell’anticiclone africano che si farà più convinta all’inizio della prossima settimana, con sole ben più presente e temperature tipiche di fine estate con massime in pianura vicine ai 30 °C.

La giornata di domani partirà già con un po’ di instabilità ad inizio mattinata, con rovesci o temporali sparsi in movimento da W-SW verso E-NE piu’ probabili nelle zone di pianura verso Torino. Temporaneo miglioramento nelle ore centrali della giornata, con nuvolosità medio-bassa alternata a sprazzi di sole (sole piu’ presente in alta valle), poi nuovo aumento dell’instabilità tra il tardo pomeriggio e la serata, con altri rovesci o temporali sparsi in spostamento dai rilievi verso le zone di pianura. Miglioramento dalla tarda serata, con schiarite anche ampie in media-alta valle mentre della nuvolosità medio-bassa persisterà altrove. Ventilazione generalmente debole. Temperature minime poco inferiori ai 20 °C in pianura; massime poco inferiori ai 25 °C, con escursione termica diurna modesta.

La giornata di domenica sarà caratterizzata in mattinata da nubi medio-basse, a tratti compatte, residue in pianura ed in bassa valle con qualche goccia di pioggia sparsa possibile; cielo sereno o poco nuvoloso in media-alta valle. Nel pomeriggio-sera cielo poco nuvoloso in pianura, mentre nubi cumuliformi si formeranno sui rilievi ma non troppo compatti e non accompagnati da precipitazioni. Ventilazione per lo piu’ debole. Temperature minime in pianura circa stazionarie, con valori sempre poco inferiori ai 20 °C; massime in aumento, con valori intorno o poco superiori ai 25 °C.

La cartina seguente evidenzia i modesti accumuli di pioggia previsti dal modello entro domenica sera, in stretta dipendenza dalla precisa localizzazione dei temporali di domani (ci saranno probabilmente diverse zone che rimarranno completamente all’asciutto):